Livestream Shop Gli sponsor

Riesenschnauzer (Schnauzer gigante)

Riesenschnauzer (Schnauzer gigante)

Lo Schnauzer Gigante (Riesenschnauzer) è il più grande tra le tre varietà di Schnauzer. La razza è riconosciuta dalla Federazione Cinofila Internazionale (FCI) e appartiene al Gruppo 2, sezione 1.2. Originario della regione del Württemberg, le sue radici riconducono all’Otterhound e al Pastore ed appartiene, come i Pinscher, alla categoria di cani da casa pur distinguendosi da quest’ultimi per statura e struttura del pelo. In origine, gli Schnauzer Giganti furono utilizzati come cani da guardia e da gregge nelle Alpi, ma anche come guardie ai carri da tiro. Dal 1925 la razza è riconosciuta come cane da utilità per la polizia, ma lo Schnauzer Gigante si conferma anche come ottimo cane da famiglia e amante dei bambini. I libri di allevamento dello Schnauzer Gigante riportano dati fin dal 1913. L’aspettativa di vita dello Schnauzer Gigante è di 10-12 anni.

Aspetto
Con il suo aspetto visivamente impressionante e spavaldo lo Schnauzer Gigante può indubbiamente incutere timore. I suoi segni distintivi sono la barba e le frange sopracciliari chiamate “Spinne” (=ragno). La sua altezza al garrese si aggira tra 60-70 cm (maschi: 67-70 cm / femmine: 62-66 cm) e i pesi variano da 30-50 kg (maschi: 40-50 kg / femmine 30-40 kg). Lo Schnauzer Gigante ha un’ottima muscolatura ed è molto robusto, la sua statura è quadrata. Il suo pelo folto e duro (a “fil di ferro”) è resistente alle intemperie, impermeabile e fango-repellente. Il mantello, né crespo né ondulato, è di color nero (con sottopelo nero) o grigio-nero (“pepe e sale”). Il sottopelo lo protegge sia dal caldo che dal freddo. Per quanto riguarda il colore “pepe e sale” si intende una tonalità scura media con color pepe uniformemente distribuito e sottopelo grigio. In allevamento sono ammessi esclusivamente colori che vanno dal grigio argento al grigio ferro scuro. Qualunque sia la sfumatura di colore, essa deve armonizzare con la maschera scura che enfatizza l’espressione. Il pelo tende ad essere meno duro sugli arti ed è corto su fronte ed orecchi. Le sopracciglia cespugliose nascondono leggermente gli occhi. La barba folta non è troppo morbida. Macchie chiare su testa, petto e arti non sono ricercate.
Carattere
Lo Schnauzer Gigante è vigile, coraggioso, sicuro di sé, intelligente e sensibile. Si dimostra piuttosto diffidente verso gli estranei, ma è estremamente fedele al suo padrone e molto affettuoso con i famigliari pur richiedendo attenzione. Il suo compito da guardiano lo assolve con coscienza e coerenza. 
E’ indispensabile concedergli adeguati contatti sociali e non tenerlo isolato, pena il rischio di diventare un cane incontrollabile. Gli Schnauzer Giganti raggiungono la loro maturità soltanto verso i 2-2,5 anni, ma rimangono giocherelloni ed attivi per tutta la loro vita.
Mantenimento e cura
Conformemente al suo originario impiego da guardiano, lo Schnauzer Gigante necessita di attività costante che lo impegni mentalmente e di adeguato esercizio fisico, ad esempio sotto forma di lunghe passeggiate. Grazie ai suoi sensi molto sviluppati, alla sua intelligenza ed alla sua resistenza è facilmente addestrabile. Nella sua educazione, l’eccessiva durezza che in soggetti molto sensibili potrebbe causare turbamento, è da evitare tanto quanto la mancata coerenza. 
E’ importante evitare che lo Schnauzer Gigante diventi un guardiano esagerato e gli si deve far capire fin da subito che non tutte le persone e tutti i cani al di fuori della cerchia familiare sono suoi nemici, cosa che al proprietario richiede delicatezza e capacità di imporsi nel contempo.

Salute
Anche lo Schnauzer Gigante non è esente da displasia dell’anca - malattia in parte genetica ma anche riconducibile ad erronea conduzione e nutrizione - pur se con minor incidenza rispetto ad altre razze grandi. Per il resto è un cane resistente a malattie e agenti atmosferici.